La nostra missione è ottimizzare il potenziale della condivisione di alloggi, risorse e supporto nei momenti di bisogno.
Per oltre 8 anni, Airbnb ha aiutato le persone in situazioni di crisi attraverso l'iniziativa Open Homes. Oggi, Airbnb.org rappresenta il capitolo successivo. Siamo un'organizzazione no-profit di tipo 501(c)(3) con una missione e un consiglio di amministrazione.

Come abbiamo iniziato.

2012
Ottobre

L'idea è partita da una host

New York è stata colpita dall'uragano Sandy, uno dei peggiori della storia. Shell, host Airbnb a Brooklyn, ha contattato Airbnb offrendo gratuitamente il suo alloggio a chi era costretto all'evacuazione. Il team di Airbnb ha lavorato molte ore per renderlo rapidamente disponibile agli sfollati, e di lì a poco oltre 1.000 host hanno aperto le loro case alle persone in difficoltà.

Una donna dai capelli ricci sta in piedi in una cucina. Sorride e indossa un grembiule dai colori vivaci.
Una vista aerea delle case danneggiate dopo il passaggio dell'uragano Sandy
2013
Giugno

Airbnb consente a più host di dare una mano

Airbnb lancia uno strumento di risposta alle catastrofi che consente agli host di tutto il mondo di offrire gratuitamente i loro spazi per far fronte alle emergenze.

2015
Aprile-maggio

Host da tutto il mondo aprono le loro porte agli operatori di emergenza

Airbnb si attiva per il terremoto in Nepal e gli host accolgono il loro primo gruppo di soccorritori, con volontari di All Hands and Hearts.

Maggio-settembre

Airbnb lavora con le organizzazioni no-profit per capire in che modo offrire il proprio aiuto

Vengono instaurate partnership con l'agenzia federale per la gestione delle emergenze (FEMA, Federal Emergency Management Agency), per aiutare a distribuire a host e ospiti risorse per prepararsi alle emergenze. In Grecia e nei Balcani, Airbnb avvia una collaborazione con Mercy Corps e con l'International Rescue Committee (IRC), per fornire alloggi agli operatori umanitari in prima linea nella crisi dei rifugiati siriani.

Airbnb inizia anche a offrire sovvenzioni per gli alloggi a più di 15 organizzazioni in cerca di sistemazioni per i propri clienti o il proprio personale, tra cui Service Year Alliance, Make-a-Wish e Summer Search.

2016
Giugno

La nostra community di host reagisce alla sparatoria al nightclub Pulse

Su richiesta del governo locale, Airbnb, Uber e JetBlue hanno unito le forze per fornire alloggi, voli e trasporti via terra alle famiglie in arrivo per i funerali o in visita ai propri cari in ospedale. Questa è stata la prima volta in cui la community di host si è offerta di ospitare persone colpite da una sparatoria di massa.

Settembre

La Casa Bianca lancia un appello al settore privato per risolvere la crisi globale dei rifugiati e Airbnb risponde. Il co-fondatore di Airbnb Joe Gebbia è stato uno dei 20 dirigenti invitati dal presidente Obama a impegnarsi per affrontare la crisi dei rifugiati.

Novembre

Nel 2017 Airbnb inizia a collaborare con Make-a-Wish, ponendosi l'obiettivo di ospitare ogni giorno una famiglia patrocinata dall'organizzazione.

2017
Gennaio

Airbnb e il suo impegno per International Rescue Committee

In risposta all'ordine esecutivo statunitense volto a interrompere l'accoglienza nei confronti di tutti i rifugiati e a bandire temporaneamente le persone provenienti da 7 paesi a maggioranza musulmana, Airbnb si impegna a ospitare chi è stato colpito da tali misure. Per far fronte alla situazione, Airbnb si impegna inoltre a fornire un contributo totale di 4 milioni di dollari, nel corso di 4 anni, per aiutare l'International Rescue Committee a far fronte ai bisogni abitativi dei rifugiati.

Giugno

Airbnb lancia ufficialmente Open Homes

In occasione della Giornata mondiale del rifugiato, Airbnb annuncia che raddoppierà il suo impegno nell'ospitalità con Open Homes. Il programma ha permesso alla community degli host di offrire gratuitamente i propri alloggi a persone colpite da catastrofi o in fuga da zone di conflitti.

Tra agosto e settembre

Finora, la community ha aiutato oltre 20.000 persone

La risposta simultanea della community di Open Homes a 4 catastrofi. L'uragano Harvey diventa l'evento che ha generato la più grande dimostrazione di solidarietà da parte della community degli host. In un solo mese, gli host aiutano oltre 2.000 persone evacuate in 3 stati. Allo stesso tempo, hanno aperto le porte dei propri alloggi alle vittime dell'uragano Irma, dell'uragano Maria e del terremoto di Città del Messico.

2018
Settembre

Airbnb annuncia un'iniziativa per i soggiorni medici

Durante il Biden Cancer Summit, Airbnb annuncia un'iniziativa per i soggiorni medici in collaborazione con Hospitality Homes, Fisher House e Make-A-Wish. Grazie a questa, la community di Open Homes fornisce alloggi gratuiti a coloro che fanno lunghi viaggi per cure mediche.

Novembre

La risposta degli host a 2 diversi incendi in California

Dopo gli incendi Camp Fire e Woolsey Fires in California, oltre 2.500 host hanno aperto le porte dei loro alloggi, ospitando più di 2.300 persone.

2019
Maggio

Airbnb offre agli host un modo per effettuare donazioni a sostegno di Open Homes

Gli host cercavano altre modalità per partecipare a Open Homes. Con lo scopo di esaudire questa richiesta, Airbnb annuncia il lancio di una piattaforma che permette agli host di donare una percentuale dei propri incassi a partner no-profit di Open Homes, per contribuire a finanziare soggiorni per chi è in difficoltà.

2020
Gennaio

Degli host hanno offerto un rifugio a oltre 1.000 persone colpite dagli incendi boschivi negli stati australiani del Nuovo Galles del Sud e di Victoria. Finora, si tratta dell'iniziativa internazionale più vasta messa in atto per il programma Open Homes.

Marzo

La risposta della nostra community di host alla pandemia di COVID-19

Airbnb annuncia un'iniziativa con cui gli host possono fornire ospitalità agli operatori della sanità impegnati a contrastare la pandemia.

Aprile

Airbnb amplia la sua piattaforma per le donazioni, in modo che chiunque possa finanziare le organizzazioni no-profit che aiutano gli operatori impegnati in prima linea a trovare un alloggio.

Dicembre

Airbnb presenta Airbnb.org

Con la creazione di Airbnb.org, Airbnb onora l'immenso lavoro svolto da host e partner nel programma Open Homes. In qualità di organizzazione no-profit indipendente, Airbnb.org si concentrerà sull'aiutare le persone a condividere alloggi e risorse nei momenti di crisi.

2021
Aprile

Diversità, equità e inclusione sono al centro di tutto

Per contribuire a creare un mondo fondato sull'appartenenza, Airbnb.org annuncia pubblicamente una serie di impegni volti a garantire un cambiamento a favore della diversità, dell'equità e dell'inclusione.

Agosto

Airbnb.org offre un caldo benvenuto ai rifugiati afghani

Airbnb.org si impegna a fornire alloggi temporanei a 20.000 rifugiati afghani nel mondo. I finanziamenti provengono da alcuni donatori principali e da Airbnb. Airbnb.org collabora a stretto contatto con le agenzie e i partner che si occupano di reinsediamento per far fronte a una situazione in rapida evoluzione.

Dicembre

Airbnb.org raggiunge un importante traguardo accogliendo 100.000 ospiti

Nel 2017, il team che in seguito sarebbe diventato Airbnb.org si pose l'ambizioso obiettivo di fornire alloggi a breve termine a 100.000 persone in momenti di crisi. A dicembre 2021, Airbnb.org ha superato di gran lunga l'obiettivo iniziale.

2022
Febbraio

20.000 rifugiati afghani ricevono gratuitamente un alloggio temporaneo

Sei mesi dopo aver annunciato il suo impegno a offrire gratuitamente un alloggio temporaneo ai rifugiati afghani, Airbnb.org ha raggiunto il suo obiettivo di accoglierne 20.000. Inoltre, grazie alla generosità degli host che hanno messo a disposizione i loro spazi gratuitamente o a una tariffa scontata, Airbnb.org è in grado di ospitarne altri 1.300.
Settembre

Airbnb.org aiuta 100.000 persone in fuga dall'Ucraina a trovare un alloggio

Dopo l'invasione della Russia nel febbraio 2022, più di 6 milioni di residenti ucraini hanno abbandonato il proprio paese. Nello stesso mese, Airbnb.org ha annunciato il proprio impegno a trovare un alloggio temporaneo per 100.000 di loro, affiancata da oltre 40 organizzazioni. Grazie al sostegno globale degli host e di coloro che hanno deciso di effettuare donazioni, Airbnb.org ha raggiunto l'obiettivo in soli sei mesi. Nonostante ciò, continua a cercare sistemazioni per le persone in fuga dall'Ucraina.
Un uomo in camicia blu tiene in mano una tazza di caffè mentre guarda l'orizzonte in piedi sul suo balcone.
Un uomo in camicia blu è inginocchiato accanto a una bicicletta mentre apre un lucchetto a forma di U.
2023
Febbraio

Airbnb.org offre il suo supporto dopo i terremoti di Turchia e Siria

In seguito ai due eventi sismici di magnitudo superiore a 7 che hanno colpito la Turchia e la Siria, Airbnb.org ha offerto alloggi gratuiti a più di 1.600 sopravvissuti, tra cui operatori umanitari e di primo soccorso che hanno perso la propria casa, oltre a rifugiati siriani vittime della guerra che si erano stabiliti nel sud della Turchia.
Due persone si scambiano gesti di affetto su un divano. Dalle tende bianche alle loro spalle filtra la luce del sole.
Un uomo, una donna e una bambina leggono insieme su un divano. La bambina mangia una verdura di colore arancione e tiene lo sguardo alzato verso la donna.
Giugno

Airbnb.org annuncia una nuova iniziativa di sponsorizzazione

Airbnb.org ha istituito un'iniziativa di sponsorizzazione da 2 milioni di dollari per sostenere il reinsediamento dei rifugiati e dei richiedenti asilo negli Stati Uniti.
Agosto

Oltre 1.800 vittime degli incendi di Maui ricevono alloggi di emergenza

In seguito agli incendi che hanno devastato Lahaina e parti dell'area di Upcountry Maui, Airbnb.org ha collaborato con organizzazioni di fiducia e con il Department of Human Services delle Hawaii per offrire alloggi di emergenza gratuiti a più di 1.800 persone.
Due persone girate di spalle si tengono per mano; di fronte a loro si intravede il mare.
Una donna sorridente balla l'hula sotto fili di luci. Dietro di lei, una famiglia mangia seduta a un tavolo da picnic.

Ti presentiamo il nostro Consiglio.

Jennifer Bond

"Airbnb ha dimostrato quanto potere ci sia nella possibilità di mettere in contatto persone e di accogliere sconosciuti. Airbnb.org intende utilizzare tutto ciò per cambiare delle vite e trasformare il nostro mondo. È un privilegio poter contribuire direttamente a tale percorso."

Jay Carney

‘Airbnb.org is a powerful example of how technology can be a force for good. I’m honored to be part of Airbnb.org’s efforts to support communities in times of crisis by providing people free, temporary housing as they rebuild their lives.’

Joe Gebbia

"Il fatto che tutto sia iniziato con un messaggio da parte di un host, per poi trasformarsi in un movimento di 100.000 persone disposte ad aprire le porte delle loro case alla propria comunità, è per me fonte di ispirazione. In questi periodi di crisi, è un ruolo più importante che mai."

Sharyanne McSwain

"La casa è uno dei bisogni umani più essenziali, e il team di Airbnb.org, grazie al suo programma, offre una dimora a chi sta affrontando una situazione di estrema difficoltà."

Catherine Powell

"Lavorando a stretto contatto con i suoi partner e gli host, Airbnb.org riesce ad avere un impatto sempre maggiore e, di recente, ha offerto contributi ancora più significativi nell'ambito di importanti situazioni di emergenza. Sono onorata di partecipare ancora più attivamente a Airbnb.org in qualità di membro del consiglio."

Rich Serino

"Ho constatato in prima persona la necessità di alloggi a breve termine in seguito a una catastrofe o a una crisi, e Airbnb.org ha salvato e continuerà a salvare e cambiare vite assistendoci con alloggi a breve termine."

Jocelyn Wyatt

"Ero entusiasta di entrare a far parte del Consiglio di Airbnb.org per via della notevole influenza che ritengo possiamo avere nel fornire accoglienza e risorse alle persone in difficoltà."

Come lavoriamo.

Collaborazione con le organizzazioni no-profit

Airbnb.org concede sovvenzioni a organizzazioni no-profit che offrono alloggi temporanei, risorse e assistenza specializzata a chi ne ha più bisogno. Inoltre, grazie alla community di host Airbnb, facilitiamo l'accesso ad alloggi gratuiti e a prezzi scontati.

Investire nell'equità

Crediamo che, usando il nostro potere e le nostre risorse, possiamo contribuire alla creazione di un mondo più giusto. Airbnb.org investe in organizzazioni con strategie e programmi in linea con il nostro impegno a promuovere l'equità nelle comunità.

Comprendere l'impatto che abbiamo

Puntiamo a mappare l'impatto del nostro programma di finanziamenti e alloggi per migliorare il benessere psicosociale, alleviare gli oneri finanziari e rafforzare lo spirito di comunità e di appartenenza degli ospiti.

Partnership e sovvenzioni

Airbnb.org non accetta richieste di finanziamento in questo momento. Condivideremo le informazioni sul nostro prossimo ciclo di sovvenzioni direttamente con le organizzazioni no-profit idonee.

Come lavoriamo con Airbnb, Inc.

Airbnb.org è un'organizzazione no-profit di tipo 501(c)(3) indipendente e supportata pubblicamente, che sfrutta gratuitamente la tecnologia, i servizi e altre risorse di Airbnb, Inc. per realizzare il proprio scopo benefico. Airbnb.org è un'entità separata e indipendente da Airbnb, Inc., la quale non addebita costi del servizio per i soggiorni supportati da Airbnb.org sulla sua piattaforma.

Il programma Open Homes è stato creato da Airbnb, ispirandosi alla generosità dei suoi host, con l'intento di aiutare le persone in difficoltà a trovare un alloggio temporaneo. Open Homes è attualmente in fase di transizione verso Airbnb.org, che a sua volta svilupperà l'impegno di questo programma, coerentemente con lo scopo benefico e la missione di Airbnb.org.